Tavoletta Braille

Valutazione attuale:  / 5
ScarsoOttimo 

La tavoletta Braille è un piano rettangolare che può essere in plastica o in metallo. Vi sono tre diversi formati di tavolette:

da 30 caselle per 36 righe

da 24 caselle e 22 righe

da 24 caselle e 3 righe (tascabile).

In ogni casella si scrive un carattere; ogni carattere è rappresentato dalla combinazione di 6 punti in rilievo che si percepiscono al tatto; le combinazioni possibili sono 26 = 64. I punti sono idealmente numerati come nel seguente schema:

 

schema punti in lettura schema punti in scrittura
6pntlett schema punti in scrittura

 La tavoletta ha una serie di scanalature orizzontali che, durante la scrittura, agevolano l’esatto posizionamento del punteruolo per i punti scritti nella medesima fila (punti 1, 2, 3 oppure 4,5,6); è dotata altresì di un telaio che serve:

- come guida su cui far scorrere un righello,

- per trattenere il foglio su cui si scrive.

Il righello è formato da 2 righe di caselle (24 o 30 caselle secondo il modello di tavoletta), in ogni casella si scrive un carattere.

Esempio:

nell'immagine è rappresentata la parola ciao, in nero sono rappresentati i punti in lettura, la parola si legge normalmente da sinistra a destra;la scrittura invece avviene a “specchio”, da destra verso sinistra in quanto i punti vengono impressi sulla carta ed il rilievo è sulla parte opposta del foglio, occorrerà quindi girare il foglio per poterlo leggere correttamente.

La lettera c - in verde - punti 1 e 4 in lettura, si scrive (seguire la linea verde) partendo da destra a sinistra  - punti 1 e 4 in azzurro.

La lettera i - in giallo - punti 2 e 4 in lettura, si scrive (seguire la linea gialla) partendo da destra a sinistra  - punti 2 e 4 in azzurro.

La lettera a - in blu - punto 1 in lettura, si scrive (seguire la linea blu) partendo da destra a sinistra  - punto 1 in azzurro.

La lettera o - in rosso - punto 1, 3 e 5 in lettura, si scrive (seguire la linea rossa) partendo da destra a sinistra  - punti 1, 3 e 5 in azzurro.

ciao

Si usa una carta apposita che alla pressione del punteruolo non si lacera; per un uso estemporaneo si può comunque utilizzare la carta comune per fotocopie da 80gr/m3

tavoletta braille metallo tavoletta brailletavoletta braille metallo piccola

Vantaggi Svantaggi

1) minimo ingombro
2) fruibile in qualsiasi momento
3) possibilità (su alcuni modelli) di scrivere fronte/retro
4) costo molto contenuto (da € 10 a € 40 + punteruolo € 3,5)

1) scrittura speculare (a caratteri inversi) rispetto alla lettura
2) richiede abilità manuale ed allenamento
3) meno veloce della scrittura in nero
4) correzioni poco gestibili
5) produzione testi cartacei voluminosi
6) scrittura facilmente deperibile se pressata da oggetti
7) sistema chiuso ai soli conoscitori del Braille
8) richiede una terza persona per la traduzione
9) non interagisce con i compagni

La stragrande maggioranza dei non vedenti ha studiato - e studia ancora - con l'ausilio della tavoletta Braille; attualmente vi sono strumentazioni alternative che facilitano lo studio, le valuteremo dopo aver preso visione di tutti gli ausili.

Video su come si usa la tavoletta Braille

Video come usare la tavoletta Braille

 

Video, scrivere e leggere con la tavoletta Braille (da vedere assolutamente) - Professoressa Angela Mazzetti, ex Presidente UICI Sezione Territoriale di Varese

tavoletta Braille video Angela